Tunisia, Libano, Giordania

Obiettivo

Migliorare l'ambiente imprenditoriale tenendo conto della pandemia COVID-19, promuovendo programmi di capacity building e di formazione per la popolazione disoccupata, e sviluppando risorse e servizi per le PMI, concentrandosi sul settore agroalimentare e dell'efficienza energetica in Libano, Tunisia e Giordania

SEARChED – Strengthening Employment and entrepreneurial Activities to Recover COVID-19 Epidemic Damages

Il progetto “SEARChED – Strengthening Employment and entrepreneurial Activities to Recover COVID-19 Epidemic Damages” è implementato da ICU con il supporto finanziario di UfMS (il Segretariato dell’Unione per il Mediterraneo) e GIZ (Deutsche Gesellschaft für Internationale Zusammenarbeit GmbH), per conto del Ministero federale per la cooperazione economica e lo sviluppo della Germania (BMZ).

Il progetto SEARChED mira a svolgere un ruolo rilevante nell’affrontare l’attuale e previsto impatto socio-economico che la pandemia di COVID-19 in corso sta avendo sulla regione MENA attraverso un approccio multisettoriale in tre diversi paesi; Tunisia, Libano e Giordania.  Intende affrontare le sfide regionali nei paesi target con soluzioni locali che possono essere portate avanti oltre la durata del progetto, e che contribuiranno alla resilienza delle popolazioni locali, sia da un punto di vista sociale che economico.

In particolare, l’obiettivo specifico del progetto è quello di migliorare l’ambiente imprenditoriale tenendo conto della pandemia COVID-19, promuovendo programmi di capacity building e di formazione per la popolazione disoccupata, e sviluppando risorse e servizi per le PMI, concentrandosi sul settore agroalimentare e dell’efficienza energetica in Libano, Tunisia e Giordania per consentire la generazione di reddito e la creazione di posti di lavoro.

I settori dell’agricoltura e dell’efficienza energetica sono considerati fondamentali per aumentare la resilienza dei paesi target alle conseguenze dovute al cambiamento climatico, alla scarsità d’acqua, all’insicurezza alimentare e alla migrazione; situazione aggravata dall’attuale pandemia globale che colpisce profondamente i gruppi più vulnerabili della popolazione, che sono anche i meno capaci di farvi fronte.

Il progetto si concentra su due tipi di intervento/strategie incentrate su due diversi gruppi target che portano a identificare 2 cluster di attività principali:

 1) programmi di formazione, capacity building e coaching per persone vulnerabili e disoccupate per rafforzare le loro competenze/capacità al fine di migliorare le loro opportunità economiche e di lavoro;

2) attività per sviluppare risorse, servizi e soluzioni sostenibili per le PMI in modo da consentire la generazione di reddito e la creazione di posti di lavoro, concentrandosi sui settori dell’agricoltura e dell’efficienza energetica secondo le esigenze specifiche dei paesi coinvolti.

L’obiettivo generale è quello di contribuire a mitigare l’impatto socio-economico della pandemia di COVID-19 in Libano, Tunisia e Giordania. Ci sarà un focus specifico sull’inclusione delle donne e dei giovani.

I gruppi target di questo intervento sono: Istituzioni tecniche locali che lavorano nel settore agro-alimentare (Tunisia e Giordania); 81 giovani laureati/iscritti a corsi post-laurea e 40 giovani provenienti da aree rurali/agricoltori in Tunisia e Giordania (< 35 anni); 200 PMI e/o Associazioni di PMI (di cui 60 appartenenti a donne) che lavorano nel settore agro-alimentare in Tunisia; 35 PMI e 50 ESCO in Libano.

Risultati attesi:

1.         Disoccupati in Tunisia e Giordania hanno le competenze per creare e gestire nuove imprese nel settore agro-alimentare.

2.         Le PMI in Tunisia, Libano e Giordania, nei settori dell’agricoltura e dell’efficienza energetica, sono più efficienti ed efficaci nei loro mercati.

Per maggiori informazioni visita la pagina del progetto sul sito di UfM: SEARChED – Strengthening Employment and entrepreneurial Activities to Recover COVID-19 Epidemic Damages – Union for the Mediterranean – UfM (ufmsecretariat.org)

Contribuisci allo sviluppo dei progetti

Unisciti ai nostri finanziatori e partner e sostieni
la missione di ICU e dai il tuo contributo

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Sostienici

FAI UNA DONAZIONE

Bonifico bancario
IBAN: IT74 M0503403252 000000007392
SWIFT BIC: BAPPIT21AL0
Presso: Banco BPM – Roma ag. 52, Viale dei Parioli 39 e 37/B, 00197 Roma RM
Addebito automatico su c/c bancario

* Le donazioni effettuate in favore dell’ICU sono fiscalmente deducibili