I primi passi del nostro progetto per il miglioramento della catena di valore del caffè in Rwanda

rhdrIl 1° aprile 2020, ICU -insieme alla Kahawatu Foundation e a Positive Planet International – ha avviato un progetto di 48 mesi finanziato dall’UE per contribuire al potenziamento della catena del valore del caffè ruandese, con un’ottica di una migliore corrispondenza tra offerta e domanda ed un aumento della domanda internazionale.
Il progetto è in corso di realizzazione in 24 stazioni di lavaggio del caffè (CWS) nelle provincie di Oriente, Occidente, Sud e Nord del paese, coinvolgendo oltre 14.000 piccoli coltivatori.

Dopo i primi mesi di blocco, dovuto alle misure contro il COVID-19, il team del progetto sta, adesso, verificando tutte le potenziali CWS che possono beneficiare dall’azione, per definire dettagliatamente, con un approccio partecipativo, gli interventi in termini di produzione sostenibile, organizzazione dei coltivatori, accesso ai finanziamenti, miglioramento di equipaggiamenti ed infrastrutture, accesso alle certificazioni internazionali, metodi di tracciabilità ed accesso al mercato.
Nonostante l’importanza nello scenario economico ruandese, i coltivatori di caffè faticano a soddisfare le condizioni necessarie di sopravvivenza, a causa di vari fattori:
1) la volatilità del prezzo del caffè nell’arco dei decenni precedenti ha impedito adeguati investimenti nella produzione e nella lavorazione;
2) metodi di coltivazione poco sostenibili e il cambiamento climatico hanno ulteriormente aggravato le difficoltà di rendimento e di qualità;
3) l’accesso insufficiente a sussidi e a finanziamenti con condizioni favorevoli (sia a livello di singolo coltivatore, sia a livello di produzione), insieme all’inefficienza nella filiera produttiva ha, inoltre, ostacolato lo sviluppo.

Diversi sono stati gli interventi che hanno dimostrato che la via d’uscita da questa condizione di povertà è possibile, se i coltivatori riescono a sfruttare il pieno potenziale del loro caffè come caffè gourmet certificato, strategicamente posizionato in mercati internazionali. La gestione della qualità, della produttività, la gestione del rischio del cambiamento del prezzo e l’accesso a finanziamenti sono tutti elementi essenziali per consentire ai produttori di cogliere questa opportunità.
Il budget totale del progetto è di 2.502.213,13 Euro ed è finanziato, per un ammontare di 2.000.000 Euro (corrispondente al 79,92%) dall’Unione Europea.

Condividi l'articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Leggi anche

15 Dicembre 2021

Borj Cedria, 8 Dicembre 2021 Mercoledì 8 Dicembre 2021, dalle ore 10 alle ore 12.30, presso l’anfiteatro deII’ISSTE di Borj...

4 Novembre 2021

Tunisi, 26-31 ottobre 2021. Dal 26 al 31 ottobre si è tenuta la quindicesima edizione del Salon International de l’Agriculture...

28 Ottobre 2021

Tunisi, 22 ottobre 2021. Venerdì 22 ottobre 2021, nell’ambito del progetto cofinanziato dall’Agenza Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo e...

Sostienici

FAI UNA DONAZIONE

Bonifico bancario
IBAN: IT05 P05387 03203 000001691409
SWIFT BIC: BPMOIT22XXX
Presso: BPER – Banca Popolare dell’Emilia Romagna
Addebito automatico su c/c bancario

* Le donazioni effettuate in favore dell’ICU sono fiscalmente deducibili