Cerca
Close this search box.

Progetto Reestart: Un viaggio di innovazione, resilienza ed energia sostenibile

Di fronte alle turbolenze economiche del Libano e all’impatto devastante dell’esplosione del porto di Beirut, il progetto Reestart si è distinto nel complesso panorama della ricerca di soluzioni energetiche sostenibili per la sua forte componente innovativa. Con l’obiettivo generale di promuovere l’imprenditorialità, l’innovazione e la creazione di posti di lavoro, e con quello specifico di incrementare gli investimenti nelle energie rinnovabili e nell’efficienza energetica, Reestart è stato determinante per la creare di un ambiente favorevole alle Energy Service Companies (ESCO) e il loro sviluppo  nel settore energetico libanese in continua evoluzione.

La recente cerimonia di chiusura del progetto, tenutasi il 17 gennaio 2024 alla presenza di Alessia Squarcella – Vice Capo della Cooperazione presso la Delegazione UE in Libano – ha segnato il culmine di un percorso di successo. Nonostante le sfide della crisi economica libanese, il progetto ha dimostrato efficacia, resilienza e innovazione e la cerimonia è stata l’occasione per riflettere sui notevoli risultati raggiunti.

Il Progetto Reestart ha raggiunto risultati importanti, come la realizzazione di 35 audit energetici e la formazione di 127 ingegneri per l’ottenimento delle certificazioni ESCO. Nello specifico, il progetto ha svolto un ruolo fondamentale nel rafforzamento delle competenze tecniche, offrendo tre moduli formativi incentrati sull’energy management, measurement verification, and performance contracting. A fronte di vincoli finanziari, Reestart ha fornito un supporto fondamentale per sei contratti di prestazione di servizi energetici (ESPC), con un comitato arbitrale che ne ha garantito la corretta attuazione.

Riconoscendo l’importanza di diffondere le conoscenze e rafforzare le competenze, il progetto ha facilitato lo sviluppo di strategie aziendali verdi per 35 PMI e 10 ESCO inserendo anche una dimensione internazionale grazie ad un innovativo hackathon online, che ha messo in contatto entità libanesi e internazionali e ha arricchito la comprensione delle soluzioni energetiche efficienti nel contesto locale.

Considerando come centrale il ruolo del settore privato, il progetto Reestart ha contribuito alla ripresa economica del Libano promuovendo un ambiente in cui le imprese private potessero prosperare. La resilienza e l’innovazione di queste imprese sono diventate fondamentali di fronte alle crisi multiple che ha fronteggiato il paese, dimostrando l’impegno del progetto per una crescita sostenibile e duratura.

.

Il progetto pilota “Empowering Healthcare”

Un esempio lampante dell’impatto di Reestart è il progetto pilota “Empowering Healthcare” presso il Centre Hospitalier du Nord (CHN). Questa iniziativa ha previsto l’installazione di un impianto fotovoltaico (PV) da 210,6 kW di picco sulla rete, dimostrando il potere di trasformazione del modello ESCO. Al di là di una semplice installazione solare, l‘impianto garantisce strategicamente servizi sanitari ininterrotti, riduce i costi operativi e contribuisce a un paradigma energetico sostenibile.

Il CHN, come molte strutture mediche a livello globale, deve affrontare la sfida critica di mantenere un’alimentazione elettrica continua e affidabile. In un ambiente sanitario, dove le vite dipendono dal funzionamento delle apparecchiature mediche, le interruzioni di corrente possono avere gravi conseguenze. L‘installazione del sistema fotovoltaico on-grid mira ad affrontare questa sfida, fornendo una fonte di energia sostenibile e indipendente per garantire il funzionamento ininterrotto delle apparecchiature mediche critiche.

Il modello ESCO, pietra miliare di questa iniziativa, facilita un cambiamento paradigmatico nella strategia di gestione energetica dell’ospedale. Grazie all’Energy Service Performance Contract (ESPC), il CHN può ottimizzare l’efficienza energetica, ridurre i costi e migliorare la sostenibilità complessiva. Questo contratto garantisce che i risparmi ottenuti dall’installazione dell’impianto fotovoltaico vengano reinvestiti nel miglioramento continuo delle misure di efficienza energetica.

Mentre celebriamo i risultati del progetto Reestart, riconosciamo l’impatto collettivo di ogni pietra miliare sul viaggio del Libano verso un futuro energetico sostenibile e resiliente. Il progetto è una dimostrazione di cambiamenti trasformativi nelle circostanze più difficili e un esempio di come il modello ESCO possa essere applicato per migliorare la resilienza energetica in anche in contesti complessi, contribuendo in ultima analisi a un futuro più verde e sostenibile.

Condividi l'articolo

Leggi anche

22 Febbraio 2024

Ieri, 21 febbraio, si è tenuto a Nabeul l’evento di lancio del progetto PRO-ÉCO – PROtection, conservation et valorisation des...

21 Febbraio 2024

CONTRATTO QUADRO Fornitura di materiali e attrezzature mediche e WASHGara d’appalto REF TENDER_ICU_001_2024_MEDICALL’Istituto per la Cooperazione Universitaria – ICU Onlus...

9 Febbraio 2024

Si è svolta questa settimana a Tunisi la quinta edizione del Forum Mediterraneo dell’Acqua, evento organizzato sotto l’egida del Consiglio...

Informazioni anagrafiche

Indirizzo di Residenza

Formazione

Lingue

Selezionare le lingue parlate

Esperienza lavorativa

Esperienze precedenti con ONG/aziende private e istituzioni pubbliche

Caricamento file

Carica la tua lettera di presentazione
Carica il tuo CV aggiornato

Contatti

Come hai saputo di questa posizione?

Sostienici

FAI UNA DONAZIONE

Bonifico bancario
IBAN: IT74 M0503403252 000000007392
SWIFT BIC: BAPPIT21AL0
Presso: Banco BPM – Roma ag. 52, Viale dei Parioli 39 e 37/B, 00197 Roma RM DONA GRATUITAMENTE IL TUO 5X1000 ALL’ICU. CODICE FISCALE 80046590586

Addebito automatico su c/c bancario

* Le donazioni effettuate in favore dell’ICU sono fiscalmente deducibili