Obiettivo

Resilienza e stabilità sociale: migliorare l'accesso al reddito per 402 individui libanesi e rifugiati vulnerabili nelle municipalità di Hermel e Al Ain e alle infrastrutture e ai servizi pubblici delle comunità interessate, contribuendo a mitigare le conseguenze sociali ed economiche della crisi.

S.I.R. – Support for Temporary Employment and Redevelopment of Public Services in the Municipalities of Al Ain and Hermel

S.I.R. – Cash for Work (CS/12249/03) – AID 12249

Il Libano sta affrontando una crisi senza precedenti dovuta sia alla situazione siriana (il Libano ospita circa 840.000 siriani registrati dall’UNHCR, oltre a quasi 700.000 rifugiati di altre nazionalità), sia a fattori interni, come la continua instabilità politica e il collasso economico, che negli ultimi 3 anni si sono aggravati a causa della pandemia Covid 19 e dell’esplosione al porto di Beirut del 4 agosto 2020, con un impatto drammatico sul potere d’acquisto della moneta locale svalutata di circa il 90%, e sull’offerta di opportunità di lavoro, esacerbando sia le già precarie condizioni dei rifugiati che quelle economiche dei libanesi.

Inoltre, la limitatezza dei fondi disponibili per le municipalità ha reso sempre più difficile per queste ultime fornire servizi adeguati alle comunità (dalla manutenzione delle infrastrutture alla gestione dei rifiuti solidi), con il rischio di tensioni nelle comunità stesse, a causa della competizione tra libanesi e non libanesi nell’accesso alle risorse disponibili.

Il progetto S.I.R. è stato proposto per contribuire a mitigare le conseguenze sociali della crisi siriana e della crisi economica libanese sui gruppi più vulnerabili. In particolare, l’intervento intende migliorare l’accesso a un reddito per 402 individui nelle municipalità di Hermel e Al Ain e a servizi e infrastrutture pubbliche per le comunità locali, offrendo opportunità di lavoro temporaneo agli abitanti più vulnerabili delle aree target, finalizzate effettivamente a fornire servizi pubblici alla comunità.

Il coinvolgimento dei beneficiari diretti nell’iniziativa è garantito dalla presenza consolidata dell’ICU nell’area di intervento e dalla partecipazione attiva delle Social Development Centres e delle Municipalità destinatarie. Inoltre, il coinvolgimento dei beneficiari nell’effettiva realizzazione delle attività del progetto facilita non solo il processo di integrazione nella comunità, in quanto persone maggiormente vulnerabili, ma anche l’acquisizione di un senso di responsabilità nei confronti della comunità.

L’intervento è attuato in collaborazione con il Ministero degli Affari Sociali e le municipalità di Hermel e Al Ain, al fine di garantire una risposta adeguata ed efficace ai bisogni delle comunità interessate, massimizzando il coordinamento e le sinergie con altre iniziative attive nell’area di attuazione. Inoltre, questa collaborazione di successo ha facilitato il rafforzamento dei legami dell’ICU con le autorità locali.

Partners:

Ente finanziatore:

Contribuisci allo sviluppo dei progetti

Unisciti ai nostri finanziatori e partner e sostieni
la missione di ICU e dai il tuo contributo

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Informazioni anagrafiche

Indirizzo di Residenza

Formazione

Lingue

Selezionare le lingue parlate

Esperienza lavorativa

Esperienze precedenti con ONG/aziende private e istituzioni pubbliche

Caricamento file

Carica la tua lettera di presentazione
Carica il tuo CV aggiornato

Contatti

Come hai saputo di questa posizione?

Sostienici

FAI UNA DONAZIONE

Bonifico bancario
IBAN: IT74 M0503403252 000000007392
SWIFT BIC: BAPPIT21AL0
Presso: Banco BPM – Roma ag. 52, Viale dei Parioli 39 e 37/B, 00197 Roma RM DONA GRATUITAMENTE IL TUO 5X1000 ALL’ICU. CODICE FISCALE 80046590586

Addebito automatico su c/c bancario

* Le donazioni effettuate in favore dell’ICU sono fiscalmente deducibili