Libano
2001
 - 2004

Obiettivo

Obiettivi: 1) Contribuire al processo di riabilitazione del settore agricolo e agroalimentare nel sud del Libano, creando le condizioni economiche adeguate per stabilizzare la popolazione residente, incoraggiare il ritorno degli sfollati nelle loro zone d’origine e favorire il loro reintegro con la popolazione residente. Obiettivo specifico: Servizi di formazione, assistenza tecnica, meccanizzazione agricola...

Riabilitazione del settore agricolo del Libano Sud – FASE I

Obiettivi:

1) Contribuire al processo di riabilitazione del settore agricolo e agroalimentare nel sud del Libano, creando le condizioni economiche adeguate per stabilizzare la popolazione residente, incoraggiare il ritorno degli sfollati nelle loro zone d’origine e favorire il loro reintegro con la popolazione residente.

Obiettivo specifico:
Servizi di formazione, assistenza tecnica, meccanizzazione agricola e trasformazione di prodotti agricoli riabilitati nelle cazas di Marjayoun, Hasbaja, Bint-Jbeil.

Attività:
– Creazione di 3 centri di servizio per offrire agli agricoltori i servizi agricoli, di meccanizzazione e trasformazione dei prodotti a prezzi contenuti;
– Ripristino di 3 uffici per la conduzione di attività di assistenza tecnica e formazione agli agricoltori in collaborazione con il Ministero dell’Agricoltura;
– Creazione di 1 servizio di analisi agricola nella scuola di Khyam (Marjayoun);
– Riabilitazione di un vivaio abbandonato di proprietà del Ministero nella caza di Bint-Jbeil;
– Rimboscamento di 35 ettari di terreno marginale con dei problemi di erosione nelle municipalità delle tre cazas.

Risultati:

-Realizzazione di 3 centri di servizio, a Marjayoun, Hasbaya e Bint-Jbeil, per offrire ai contadini la meccanizzazione e la trasformazione dei servizi per l’agricoltura a basso costo;
-2.830 contadini hanno beneficiato dei servizi agricoli con 6.155 ore di lavoro
-1.057 contadini hanno beneficiato delle macchine per la produzione dell’olio d’oliva
-242 apicoltori hanno beneficiato del servizio di estrazione del miele e della cera
-1.175 contadini hanno beneficiato dell’uso di fertilizzanti e pesticidi
-Miglioramento del servizio di formazione e di assistenza tecnica del Ministero dell’Agricoltura per gli agricoltori e le cooperative:
-175 corsi di formazione per 3.078 agricoltori
-869 interventi di assistenza tecnica
-20 sessioni di formazione per il personale del Ministero dell’Agricoltura
-15.000 manuali tecnici distribuiti agli agricoltori
-5.000 guide tecniche distribuite agli agricoltori
-Creazione di un laboratorio d’analisi presso la scuola di Khyam (Marjayoun)
-Recupero di un vivaio abbandonato, appartenente al Ministero dell’Agricoltura, nella caza di Bint-Jbeil e distribuzione di 75.000 piante silvo-pastorali agli agricoltori
-Recupero di 35 ettari di terra danneggiata dall’erosione in tutte e tre le località
-Creazione di un ufficio di commercializzazione dei prodotti presso la Camera di Commercio di Saida come punto di incontro tra gli agricoltori e il mercato.

Contribuisci allo sviluppo dei progetti

Unisciti ai nostri finanziatori e partner e sostieni
la missione di ICU e dai il tuo contributo

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Sostienici

FAI UNA DONAZIONE

Bonifico bancario
IBAN: IT05 P05387 03203 000001691409
SWIFT BIC: BPMOIT22XXX
Presso: BPER – Banca Popolare dell’Emilia Romagna
Addebito automatico su c/c bancario

* Le donazioni effettuate in favore dell’ICU sono fiscalmente deducibili